DOMANDE FREQUENTI

Chi è lo psicologo e che differenza c’è con lo psicoterapeuta?

Per diventare psicologo oltre la laurea bisogna aver superato l’esame di abilitazione alla professione ed essersi iscritto all’apposito Albo (mettere link oprs). Lo psicoterapeuta, oltre ad essere uno psicologo debitamente abilitato alla professione, ha conseguito la scuola di specializzazione in psicoterapia, che specializza al trattamento di disturbi più complessi.

Per essere sicuri che il dottore cui si sta chiamando sia realmente uno psicologo basta andare sul sito dell’Ordine degli Psicologi e verificane la presenza.

Quando è necessario rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta?

La formazione specifica consente di aiutare le persone nelle più diverse situazioni, dalle meno gravi come le difficoltà a prendere una decisione importante nella propria vita alle più complesse come disturbi psicopatologici più evidenti.

Quanto tempo dura un percorso di psicoterapia?

A questa domanda non c’è un’unica risposta, poiché la durata del percorso varia in base a molteplici fattori, sicuramente un dato influente è la volontà del paziente di cambiare e l’impegno che mette per attuare questo progetto.

Come funzionano le sedute?

dopo il primo contatto si fissa un primo appuntamento in studio, lo scopo del primo incontro, oltre quello di conoscersi e capire la difficoltà che ha spinto la persona a rivolgersi a me, è quello di stilare insieme un obiettivo terapeutico, ossia ciò che la persona desidera raggiungere attraverso la psicoterapia; non esistono obiettivi stupidi o irraggiungibili, tutto è fattibile poiché noi esseri umani abbiamo dentro infinite potenzialità che appunto vengono tirate fuori attraverso la psicoterapia.

Quanto tempo dura un incontro e quanti incontri si fanno a settimana?

La durata di un incontro è di circa 55-60 minuti. E’ mia abitudine vedere i miei pazienti una volta alla settimana, tranne in casi particolari o quando le circostanze lo richiedono.

Quanto costano le sedute e perché pagare la prima seduta?

Solitamente le sedute hanno un costo di euro 60, sono prestazioni sanitarie e quindi detraibili in quanto tali. La prima seduta è la più importante di tutti il percorso poiché in essa si inizia ad instaurare la relazione terapeutica e si esaminano gli obiettivi.

E' possibile avere la terapia a proprio domicilio?

Si, quando il paziente non può muoversi da casa mi organizzo per attuare la terapia domiciliare, ovviamente nel costo delle sedute bisogna conteggiare la diaria che varia in base alla distanza che devo percorrere.

E' possibile fare terapia via skipe?

Si è possibile, ovviamente concordandosi prima.

Perchè non posso andare direttamente e devo prendere un appuntamento?

Io lavoro in uno studio privato e i miei cardini sono rispetto del paziente e tutela della sua privacy, ciò significa che le persone che sono in cura da me non aspettano inutilmente in sala d’attesa e per garantire questi standard è necessario fissare degli appuntamenti sapendo che verranno scrupolosamente rispettati gli orari.

Se sono un minore posso prendere un appuntamento?

No, i minori possono chiamare ma sopratutto al primo incontro necessito della presenza dei tutori legali (genitori), e mi riservo, in base alla tematica trattata, di chiamarli spesso in terapia.

Posso prendere un appuntamento per un’altra persona (maggiorenne)?

no, perché per avviare il percorso di cura è necessario che la persona interessata si prenda la responsabilità del proprio benessere e questa inizia proprio dal primo contatto con me.